Sei qui: Per saperne di più sull’Alzheimer Progetti e Ricerche

Progetti e Ricerche

Lo studio di tecniche di riabilitazione cognitiva nasce e si sviluppa prevalentemente dal tentativo di fornire modelli per il recupero delle funzioni neuropsicologiche alterate dalla patologia cerebrale.
La letteratura scientifica recente evidenzia come l’utilizzo di strategie di self management che si avvalgono di supporti tecnologici appropriatamente costruiti e collegati a sistemi di controllo elettronico esterno, siano efficaci nel permettere ai pazienti affetti da demenza di ri-acquisire e/o preservare abilità funzionali ed occupazionali.
All’interno del Centro, con la supervisione del Responsabile dell’Unità di ricerca Prof. Giulio Lancioni (Università degli Studi di Bari), saranno utilizzate tecniche di self-management of instruction cues (Lancioni & O’Reilly, 2001) che si avvarranno dell’ausilio di:

  • indizi verbali forniti con dispostivi di registrazione audio, su cui sono registrate le istruzioni verbali relative al compito;
  • indizi visivi presentati attraverso un sistema computerizzato su cui appaiono i singoli passaggi necessari allo svolgimento del compito.

Gli obiettivi che si intendono raggiungere attraverso tali strategie sono:

  • promuovere e perseverare la dignità di vita delle persone affette da demenza;
  • mantenere il più elevato livello di autonomia compatibile con la propria condizione clinica (come favorire un miglior orientamento del paziente a livello spaziale e consentire il controllo sfinterico);
  • incrementare risposte adattive ed esercizi fisici;
  • limitare situazioni di disagio e/o disturbi comportamentali;
  • migliorare il tono dell’umore e dell’autostima;
  • permettere di realizzare attività occupazionali (come vestirsi, lavarsi, apparecchiare, svolgere piccole attività di cucina e domestiche);
  • migliorare l’immagine e lo status sociale;
  • generare nuove forme di occupazione;
  • ridurre il continuo ed estenuante lavoro di supporto dei caregiver;
  • migliorare il tono dell’umore e ridurre lo stress del caregiver.

Di seguito riportiamo i riferimenti bibliografici relativi ai diversi studi che utilizzando tali strategie ne hanno dimostrato l’efficacia:
Lancioni, G. E., La Martire, M.L., Singh, N.N., O’Reilly, M.F., Sigafoos, J., Pinto, K., & Minervini, M.G. (2008/9) Persons with mild or moderate Alzheimer’s disease managing daily activities via verbal instruction technology. American Journal of Alzheimer’s Disease and Other Dementias; 23, 552–562.

Lancioni, G.E, Pinto, K., La Martire, M.L., Tota, A., Rigante, V., Tatulli, E., Pansini, E., Minervini, M.G., Singh, N.N., O’Reilly, M.F., Sigafoos, J. & Oliva, D. (2009) Helping persons with mild or moderate Alzheimer’s disease recapture basic daily activities through the use of an instruction strategy. Disability and Rehabilitation, 31, 211–219.

Lancioni, G. E., Singh, N. N., O’Reilly, M. F., Sigafoos, J., Pangrazio, M. T., Megna, M., Zonno, N., La Martire, M. L., Pinto, K., & Minervini, M. G. (2009). Persons with moderate Alzheimer’s disease improve activities and mood via instruction technology. American Journal of Alzheimer’s Disease and Other Dementias, 24, 246-257.
 
Lancioni, G., Singh, N., O’Reilly, M., Zonno, N., Flora, A., Cassano, G., De Vanna, F., de Bari, A. L., Pinto, K., & Minervini, M. (2009). Persons with mild and moderate Alzheimer’s disease use verbal-instruction technology to manage daily activities: Effects on performance and mood. Developmental Neurorehabilitation, 12, 181-190.

Lancioni, G., Singh, N., O’Reilly, M., Zonno, N., Cassano, G., De Vanna, F., de Bari,  A. L., Pinto, K., & Minervini, M. (2010). Persons with Alzheimer’s Disease Perform Daily Activities Using Verbal-instruction Technology: A Maintenance Assessment. Developmental Neurorehabilitatio, 13, 103-113.

Per saperne di più sull'Halzheimer

Come raggiungerciCome raggiungerci

AUTOSTRADA Uscire a: BITONTO, proseguire in direzione GIOVINAZZO.

S.S. 16 BIS Uscire a: GIOVINAZZO SUD (Bitonto) o uscire a: GIOVINAZZO NORD (Terlizzi) proseguire in direzione GIOVINAZZO.

Seguire le indicazioni presenti nella mappa al seguente link.

Modalità di inserimentoModalità di inserimento

  • Convenzione posti ASL Bari
  • Convenzione INPDAP
  • A pagamento

Per informazioni contattare:
dott.ssa Floriana De Vanna,
coordinatrice
Cell. 338 29 66 505

OrariOrari

Il Centro è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle ore 18

SedeSede

Casino della Principessa -
Strada Vicinale S. Eustachio
70054 Giovinazzo (BA)
Tel. 080 3947612
Cell. 338 29 66 505
info@goccedimemoria.it
Facebook